Edifici a basso consumo energetico: cosa ne pensano i proprietari


L’autunno ormai è da tempo iniziato.

L’inverno è alle porte. Qualche impianto di riscaldamento già è stato acceso .

Si preannunciano costi sempre più elevati per la fornitura della materia prima necessaria al riscaldamento.

Sino a qui niente di nuovo, già lo sappiamo, è la stessa storia ormai tutti gli anni: il freddo arriva e costa sempre di più riscaldare la nostra casa.

Ormai la stagione non accompagna per fare nuovi lavori e mettere un “cappotto” alla nostra casa. E’ un po’ tardi, era necessario pensarci prima. Un suggerimento per la prossima primavera: far preparare un cappotto per l’inverno che verrà per la vostra casa.

Il costo? Dipende dal tipo di edificio e dal tipo di intervento che si vuole realizzare. Da tenere presente che la detrazione di imposta del 65% ed in taluni casi sino al 75% sarà attiva per alcuni anni. Ci sarà tempo anche per i gestori dei condomini di far redigere qualche “diagnosi energetica” al fine di valutare cosa fare per ridurre le spese.

Gli esempi di realizzazione di case a bassissimo consumo energetico o ristrutturazione di edifici per ridurre la loro fame di energia sono ormai molti.

Come professionista di settore, ho voluto sentire alcune persone che da qualche anno vivono in edifici da noi seguiti, per sapere quali erano state le motivazioni che li hanno portati alla scelta di metter mano sulla propria casa al fine di consumare meno energia. Di seguito quanto mi hanno risposto:

Siamo sempre stati affascinati dall'idea di vivere in una casa di campagna immersa nel verde in armonia con la natura. Quando ci siamo messi alla ricerca della nostra attuale residenza il primo criterio di scelta è stato perciò dettato da questa ambizione. Ma non bastava. Volevamo far rivivere una vecchia abitazione rurale ricca di storia ed elementi architettonici tradizionali coniugandola con elementi che la rendessero moderna dal punto di vista del confort abitativo e dell'impatto ambientale. Realizzare una casa secondo i criteri CasaClima ci sembrava il modo giusto per raggiungere questo obiettivo. Un grande regalo per noi e la nostra vita domestica e un piccolo ma importante contributo nel ridurre l'impatto antropico sull'ambiente.

A. Tealdi e Z. Bracco, proprietari edificio CasaClima

Vivere in un ambiente sano è il desiderio di tutti, per cui investire nella riqualificazione della propria casa è una scelta normale. Eliminare la bombola del gas e del gasolio dal prato verde è stato un vero piacere.

Ci hanno spinti in questa scelta anche altri due fattori: l’idea di una casa che si “auto-gestisce” ovvero il sole la riscalda e lei mantiene a lungo il calore e l’entusiasmo dei figli che lo vedevano un investimento per il loro futuro questa è la casa che desidererebbero.

A. Mauro e F. Becchis, proprietari di un edificio CasaClima

Il restauro della nostra abitazione è stato effettuato per necessità, mentre la soluzione di riqualificazione energetica è stata una scelta fatta non solo per un ritorno economico, ma per una nostra filosofia di rispetto dell’ambiente.

L. Rebuffo e G. Chiapello, proprietari di un edificio CasaClima

Quando si arriva a Pietraporzio, ci si trova immersi in una natura apparentemente selvaggia ma in realtà, guardando meglio, è facile rendersi conto del lavoro secolare dell’uomo che ne ha modellato il territorio.

Vite difficili quelle dei nostri avi, chiamati ad affrontare grandi sfide per riuscire a vivere in un territorio difficile. L’unica possibilità di riuscita era il rispetto per l’ambiente e per il territorio che forniva loro tutto ciò di cui avevano bisogno. Noi, oggi, tutto questo lo abbiamo dimenticato, con le conseguenze ambientali di cui solo ultimamente iniziamo a prendere coscienza.

È compito nostro invertire la rotta e consegnare alle generazioni future un mondo migliore. È compito degli Amministratori pubblici quello di dare il buon esempio.

Ecco perché l’Amministrazione comunale di Pietraporzio si è fatta promotrice del progetto di ristrutturazione al fine del risparmio energetico del più importante edificio della sua collettività: la Casa del Comune.

L’intervento, di cui andiamo fieri, non solo consente un consistente risparmio economico per la collettività ma, soprattutto, rappresenta un esempio che ci auguriamo convinca anche i privati Cittadini ad intervenire sugli immobili di loro proprietà.

Per una volta, in questo nostro Paese ambientalmente – ma non solo – disastrato, è il “Pubblico” a dare il buon esempio, a tracciare la giusta via da seguire, a ripristinare il corretto rapporto fra uomo e territorio. Nel nostro piccolo abbiamo la presunzione di avervi contribuito.

M. Frigerio, Sindaco di una “Casa del Comune” CasaClima

Possiamo veramente dire di aver fatto Finanza Creativa.....nel senso buono però!

Grazie ad uno staff affiatato di tecnici ed artigiani abbiamo impiegato risorse, creatività e passione per realizzare un per noi importante investimento: bassissimi costi di riscaldamento/raffreddamento ed alti livelli di confort, a vantaggio delle generazioni future ma anche e soprattutto di noi (speriamo!) vecchietti del futuro......

Abbiamo investito qualcosa in più oggi per avere qualcosa in più domani: confort e risparmio di energia per riscaldamento/raffreddamento.....

F. Algarini e R. Facollo, proprietari di un edificio CasaClima

Il motivo per cui abbiamo effettuato i lavori di miglioramento energetico nella nostra casa, dove vivo con la mia famiglia, ormai tre anni fa, sono stati principalmente economici: le bollette del gas e dell’energia elettrica diventavano sempre più alte, ma la spesa non era proporzionata al confort all’interno della casa, che rimaneva sempre fredda.

Già dal primo inverno, successivo ai lavori, abbiamo potuto avere un ritorno del nostro investimento, non solo economico, ma anche dal punto di vista del confort abitativo, dell’efficienza della comodità.

E. Basiletti, proprietaria di un edificio CasaClima

Abbiamo deciso di acquistare questo immobile perché innanzitutto ci piaceva la sua collocazione immerso nella campagna, vedere la casa finita era veramente bella con quella grande vetrata, ma soprattutto perché dopo aver capito il funzionamento di questa casa ci siamo subito entusiasmati all’idea di avere una casa quasi del tutto autosufficiente, che non dovessimo dipendere dal metano.

Investiamo qualcosa di più oggi per avere un risparmio nei prossimi anni, per insegnare anche a nostro figlio che il rispetto dell’ambiente può avvenire in molti modi e questo è uno di questi.

Non vediamo l’ora di andare ad abitarci.

Alice, Andrea e Nicolò, proprietari di una CasaClima

Una sensibilità verso l’ambiente, il desiderio di un risparmio economico, di un miglior benessere e di un investimento per il futuro, per la famiglia. Queste le motivazioni addotte da coloro che hanno migliorato la qualità delle loro case. Esempi da imitare.

Marco Mauro, architetto e progettista CasaClima

#riqualificazioneenergetica #nzeb #ristrutturazioneedifici #casaclimanature #AgenziaCasaClima

architetto Marco Mauro

via Cuneo, 31 - 12012 Boves (CN) tel. 0171/380495    -    P.IVA 03864660042

  • LinkedIn Social Icon
  • Facebook Social Icon
  • YouTube Social  Icon